Manutenzione programmata impianti elettrici

Manutenzione programmata degli Impianti Elettrici
Ricordati di far controllare il tuo Impianto Elettrico

Che cos’è la manutenzione periodica degli impianti elettrici?

Con manutenzione periodica si intendono tutte le attività messe in atto per garantire il funzionamento e la sicurezza degli impianti elettrici in strutture aziendali e abitative.

Spesso si interviene a danno ormai avvenuto per risolvere guasti su parti ristrette di un impianto (manutenzione episodica), quelli che invece dovremmo considerare come prioritari sono tutti gli interventi pianificati secondo una previsione ed un piano di lavoro concordato, da applicare, non solo a piccole porzioni dell’impianto, ma a tutta la struttura (manutenzione programmata).

In definitiva, lo scopo della manutenzione programmata è quello di ridurre le probabilità di incorrere in rotture e guasti improvvisi del proprio impianto elettrico, che, con il progredire del tempo dal momento dell’installazione, può subire deterioramenti dovuti a infiltrazioni d’acqua, usura del materiali, interventi di piccoli roditori o altri animali, sporcizia, polvere.

Applicare una strategia di interventi preventivi e schedulati nel tempo, permette di allungare la vita dell’impianto elettrico e di ottimizzarne i consumi.

Manutenzione programmata degli impianti elettrici obbligatoria

Oggi non basta realizzare un Impianto a regola d’arte, bisogna considerare anche tutti gli aspetti normativi e giuridici che subentrano una volta terminati i lavori, in particolar modo parliamo degli obblighi di salute e sicurezza per Datori di lavoro, Amministratori, Proprietari di immobili.

Manutenzione obbligatoria degli impianti elettrici nei luoghi di lavoro

Il mantenimento e la cura dello stato degli Impianti Elettrici presenti sui luoghi di lavoro, è un obbligo derivante dal Codice Civile

Art. 2087 – Tutela delle condizioni di lavoro L’imprenditore è tenuto ad adottare nell’esercizio dell’impresa le misure che, secondo la particolarità del lavoro, l’esperienza e la tecnica, sono necessarie a tutelare l’integrità fisica e la personalità morale dei prestatori di lavoro.

e da una serie di disposizione legislative tra cui ricordiamo in ordine di tempo:

  • DPR 547/55
  • D.Lgs. 626/94
  • DPR 22 ottobre 2001 n. 462

Oggi è in vigore il DECRETO LEGISLATIVO 9 aprile 2008, n. 81, questa nuova normativa (Testo unico sulla sicurezza nei luoghi di lavoro) introduce la verbalizzazione dell’esito dei controlli manutentivi.

Art. 64 comma 1 lettera c
I luoghi di lavoro, gli impianti e i dispositivi vengano sottoposti a regolare manutenzione tecnica e vengano eliminati, quanto più rapidamente possibile, i difetti rilevati che possano pregiudicare la sicurezza e la salute dei lavoratori

Art. 64 comma 1 lettera e
Gli impianti e i dispositivi di sicurezza, destinati alla prevenzione o all’eliminazione dei pericoli, vengano sottoposti a regolare manutenzione e al controllo del loro funzionamento

Il non rispetto delle normative e la mancata manutenzione, comportano diverse sanzioni sia pecuniarie che penali a carico del responsabile dell’impianto o del proprietario.

Manutenzione obbligatoria degli impianti elettrici negli edifici privati

Anche per quel che riguarda la gestione degli impianti elettrici negli edifici privati, i proprietari degli impianti devono effettuare regolari manutenzioni nel rispetto del Decreto 22 gennaio 2008, n. 37

Art. 8 comma 2

Il proprietario dell’impianto adotta le misure necessarie per conservare le caratteristiche di sicurezza previste dalla normativa vigente in materia, tenendo conto delle istruzioni per l’uso e la manutenzione predisposte dell’impresa installatrice dell’impianto e dai fabbricanti delle apparecchiature installate.

È bene ricordare, infine, che la regolare manutenzione degli impianti è una clausola di garanzia che molte compagnie assicuratrici pongono in caso di sinistro.

Tabella delle Manutenzioni Periodiche

Periodicità degli interventi per la manutenzione degli Impianti Elettrici

CONTROLLO VISIVO
Controllo della corrispondenza alle specifiche di progetto e presenza degli schemi elettrici aggiornati 1 anno
Controllo dell'integrità delle targhette identificative d'utenza e di quelle antinfortunistiche e sostituzione di quelle non leggibili. 1 anno
Controllo visivo esterno per verificare l'integrità delle apparecchiature 1 anno
Controllo delle condutture di alimentazione, ove visibili 1 anno
QUADRO
Pulizia generale accurata, interna ed esterna 1 anno
Controllo visivo esterno per verificare l'integrità delle apparecchiature. Controllo visivo della continuità dei conduttori di messa a terra delle strutture metalliche. Controllo dello stato di conservazione della carpenteria, delle guarnizioni delle porte, delle strutture di protezione contro i contatti diretti, dei dispositivi di blocco, delle serrature, della corrispondenza del grado di protezione e della forma di progetto. 1 anno
Controllo delle morsettiere, e serraggio di tutte le connessioni, di potenza, ausiliarie, equipotenziali e di assemblaggio. 1 anno
Controllo dell'integrità ed efficienza delle alimentazioni, dello stato di conservazione dei conduttori elettrici di cablaggio e delle canaline portacablaggi. 1 anno
COMPONENTI
Verifica dell'efficienza delle apparecchiature di potenza, effettuando l'apertura e richiusura dei singoli interruttori e contattori. 1 anno
Controllo delle camere d'interruzione (ove esistenti), dello stato di usura dei contatti fissi, mobili e spegniarco (ove esistenti), dell'integrità dei setti di separazione tra le fasi, dell'efficienza delle bobine e dei contatti ausiliari. 1 anno
Verifica delle tarature degli interruttori automatici in relazione alle caratteristiche di progetto ed al coordinamento con la sezione dei cavi protetti. 1 anno
Controllo dei manipolatori di comando e della strumentazione a bordo. 1 anno
Controllo dell'efficienza delle lampade spia. 1 anno
Controllo delle protezioni a fusibile, verifica della corrispondenza alle caratteristiche di progetto. 1 anno
Controllo delle protezioni termiche e verifica della corrispondenza della taratura con le caratteristiche di progetto. 1 anno
VERIFICHE STRUMENTALI
Verifica della continuità dei conduttori di messa a terra delle strutture metalliche e delle apparecchiature installate. 1 anno
Controllo delle grandezze fisiche misurate ed utilizzate dalle apparecchiature ausiliarie (strumenti di misura, timer, ecc.), con strumento campione. 1 anno
Verifica strumentale dell'equilibratura del carico. 1 anno
Misura della resistenza d'isolamento verso terra dei componenti del quadro e dei circuiti da esso derivati. 3 anni
Verifica dell'efficienza degli interruttori differenziali con il tasto di prova. 1 anno (1 mese per locali ad uso medico)
Verifica strumentale dell'efficienza degli interruttori differenziali alla corrente differenziale nominale di intervento (Allegare il protocollo di misura). 3 anni (1 anno per locali ad uso medico)
CONTROLLO VISIVO
Controllo visivo esterno per verificare l'integrità delle apperecchiature. 6 mesi
Controllo delle condutture di alimentazione, ove visibili. 6 mesi
QUADRO
Pulizia generale accurata, interna ed esterna. 1 anno
Controllo dello stato di conservazione della carpenteria, delle guarnizioni delle porte, delle strutture di protezione contro i contatti diretti, dei dispositivi di blocco, delle serrature, della corrispondenza del grado di protezione. 1 anno
Controllo delle morsiettiere, e serraggio di tutte le connessioni, di potenza, ausiliarie, equipotenziali e di assemblaggio. 1 anno
Controllo dell'integrità ed efficienza delle alimentazioni, dello stato di conservazione dei conduttori elettrici e delle canaline portacablaggi. 1 anno
COMPONENTI
Verifica dell'efficienza delle apparecchiature di potenza, effettuando l'apertura e richiusura dei singoli interruttori e contattori. 1 anno
Controllo delle camere d'interruzione (ove esistenti), dello stato di usura dei contatti fissi, mobili e spegniarco (ove esistenti), dell'integrità dei setti di separazione tra le fasi, dell'efficienza delle bobine e dei contatti ausiliari. 1 anno
Verifica delle tarature degli interruttori automatici in relazione alle caratteristiche di progetto e al coordinamento con la sezione dei cavi protetti. 1 anno
Controllo dei manipolatori di comando ed della strumentazione a bordo, verifica della corretta impostazione della centralina automatica di rifasamento. 1 anno
Controllo dell'efficienza delle lampade spia. 1 anno
Controllo delle protezione a fusibile, verifica della corrispondenza alle caratteristiche di progetto. 1 anno
Controllo del corretto inserimento dei gradini di batterie di condensatori, sia con il selettore M/A in manuale, che in automatico. 1 anno
CONDENSATORI
Verifica dello stato dei collegamenti elettrici, degli isolatori, dei morsetti e delle cuffie di protezione. 1 anno
Verifica del serraggio e dei collegamenti e dei morsetti. 1 anno
VERIFICHE STRUMENTALI
Verifica della continuità dei conduttori di messa a terra delle strutture metalliche e delle apparecchiature installate. 1 anno
Misura della resistenza d'isolamento verso terra dei componenti del quadro. 3 anni
Verifica strumentale del fattore di potenza in relazione ai parametri impostati sulla centralina automatica 1 anno
CONTROLLO VISIVO
Controllo visivo esterno per verificare l'integrità delle apparecchiature e la presenza della cartellonistica. 6 mesi
Controllo delle condutture di alimentazione, ove visibili. 6 mesi
CONTROLLO GENERALE E PULIZIA
Verifica del corretto funzionamento del comando di emergenza. 1 anno
Verifica dell'assenza di tensione sul comando e sulla di impianto da esso controllata. 1 anno
Ripristino delle condizioni ordinarie. 1 anno
CONTROLLO VISIVO
Controllo visivo esterno per verificare l'integrità delle prese di corrente. 6 mesi
Controllo delle condutture di alimentazione, ove visibili. 6 mesi
CONTROLLO GENERALE E PULIZIA DELLE PRESE CEE 400/230 V
Controllo del serraggio dei collegamenti elettrici e di messa a terra. 1 anno
Verifica dell'efficienza del dispositivo di blocco e/o dell'interuttore. 1 anno
Verifica dello stato e della taglia dei fusibili. 1 anno
CONTROLLO VISIVO
Controllo visivo esterno per verificare l'integrità delle apparecchiature di illuminazione e dei comandi locali. 6 mesi
Controllo visivo dell'efficienza delle lampade. 6 mesi
Controllo delle condutture di alimentazione, ove visibili. 6 mesi
CONTROLLO GENERALE E PULIZIA
Controllo visivo dello stato dei componenti interni alle apparecchiature, serraggio delle giunzioni. 1 anno
CONTROLLO VISIVO
Controllo visivo esterno per verificare l'integrità delle apparecchiature. 6 mesi
Controllo delle condutture di alimentazione, ove visibili. 6 mesi
CONTROLLO GENERALE E PULIZIA
Verifica dell'efficienza dell'intervento dell'illuminazione di sicurezza al mancare della tensione di rete, controllo visivo dell'efficienza delle lampade ed annotazione di quelle guaste o malfunzionanti per eventuale sostituzione. 6 mesi
Verifica dell'efficienza dei gruppi batteria ed annotazione di quelle guaste o esaurite (autonomia minima 1 ora). 6 mesi
Controllo visivo dello stato dei componenti interni agli apparecchi, serraggio delle giunzioni. 6 mesi
CONTROLLO GENERALE
Controllo visivo esterno per verificare l'integrità delle condutture (canali, tubazioni, condotti sbarra), serraggio delle connessioni. 6 mesi
Controllo visivo esterno per verificare l'integrità delle cassette di derivazione e dei coperchi delle scatole incassate, serraggio delle connessioni. 6 mesi
MISURA DELLA RESISTENZA DI ISOLAMENTO
La prova intende verificare se l'isolamento dei cavi e delle relative connessioni sia rimasto adeguato nel tempo. La misura va effettuata su tutti i circuiti con tensione nominale fino a 500 V (esclusi SELV o PELV), la resistenza minima di isolamento dovrà risultare inferiore a 1 MOhm. Diversamente l'esito della prova sarà da considerarsi negativo ed occorrerà individuare le cause presenti sull'impianto. (Allegare il protocollo di misura) 3 anni
CONTROLLO STATO DI CONSERVAZIONE
Controllo visivo per verificare l'integrità dell'impianto. 6 mesi
Verifica del serraggio delle connessioni nei punti accessibili ed ingrassaggio delle connessioni all'interno dei pozzetti di terra. 6 mesi
PROVE E MISURE STRUMENTALI
Esecuzione della prova di continuità tra: - le masse e la sbarra di terra del quadro secondario, - le masse estranee e la sbarra di terra del quadro secondario, - la sbarra di terra del quadro secondario e il quadro a monte, - il quadro generale e il collettore di terra generale. (Allegare il protocollo di misura) 3 anni
Misura della resistenza dell'impianto di terra, da eseguire al collettore generale di terra. (Allegare il protocollo di misura). 3 anni
(per soli locali ad uso medico di gruppo 2) - Verifica del corretto funzionamento del dispositivo di controllo dell'isolamento 6 mesi
(per soli locali ad uso medico di gruppo 2) - Misura della corrente di primo guasto del secondario del trasformatore IT-M 6 mesi
CONTROLLO VISIVO
Controllo visivo esterno per verificare l'integrità delle apparecchiature. 6 mesi
Controllo delle condutture di alimentazione, ove visibili. 6 mesi
CONTROLLO GENERALE E PULIZIA
Esecuzione di un ciclo di scarica completo delle batterie, in assenza di rete, per verificare lo stato di efficienza ed autonomia delle stesse, in relazione alle caratteristiche di targa del gruppo. Segnalazione di eventuali anomalie. 6 mesi
Pulizia generale accurata, interna ed esterna. 1 anno
Controllo dello stato di conservazione degli involucri e delle strutture di protezione contro i contatti diretti. 1 anno
Controllo delle morsettiere, e serraggio di tutte le connessioni, di potenza, ausiliarie, equipotenziali e di assemblaggio. 1 anno
Controllo dell'integrità ed efficienza delle alimentazioni, dello stato di conservazione dei conduttori elettrici di cablaggio e delle canaline portacablaggi. 1 anno
Verifica dell'efficienza delle apparecchiature di potenza, effettuando l'apertura e richiusura dei singoli interruttori e contattori. 1 anno
VERIFICHE STRUMENTALI
Verifica della continuità dei conduttori di messa a terra delle strutture metalliche e delle apparecchiature installate. 1 anno
Misura della resistenza d'isolamento verso terra dei componenti del gruppo e dei circuiti da esso derivati. 3 anni
IMPIANTI CITOFONICI, VIDEO CITOFONICI
CONTROLLO VISIVO
Controllo visivo esterno per verificare l'integrità delle apparecchiature. 6 mesi
Controllo delle condutture di alimentazione ed ausiliarie, ove visibili. 6 mesi
CONTROLLO GENERALE E PULIZIA
Pulizia generale accurata, interna ed esterna, delle apparecchiature. 1 anno
Controllo dello stato di conservazione degli involucri, delle guarnizioni, degli ancoraggi. Serraggio delle connessioni. 1 anno
Controllo dello stato di conservazione delle pulsantiere di comando (chiamate, apriporta, apricancelli, suonerie, ecc.) 1 anno
Controllo della funzionalità delle apparecchiature e dei loro campi di regolazioni. 1 anno
IMPIANTO DI EVACUAZIONE FUMO E CALORE
CONTROLLO VISIVO E PULIZIA
Controllo dello stato di conservazione degli involucri, delle guarnizioni, degli ancoraggi. Serraggio delle connessioni. 6 mesi
Pulizia generale accurata esterna delle apparecchiature. 6 mesi
CONTROLLO GENERALE E PULIZIA
Verifica delle parti elettromeccaniche e domotiche costituenti l'impianto di evacuazione fumo e calore. Controllo dell'integrità delle linee elettriche, dello stato dei collegamenti, e dello stato delle batterie tampone, ecc. 6 mesi
Nel caso di presenza di motori con fine corsa ad assorbimento incorporati, verifica che non ci siano ostruzioni nell' apertura e nella chiusura 6 mesi
Verifica dell'apertura automatica dei dispositivi/lucernai 6 mesi
GRUPPI ELETTROGENI LIVELLO 1 LIVELLO 2
CONTROLLO VISIVO
Controllo visivo esterno sistema combustibile: livelli nei serbatoi,tubi flessibili, raccordi e flange 1 mese 2 mesi
Controllo visivo esterno sistema combustibile: tubi di sfiato ed eventuali perdite tubazioni 1 anno 1 anno
Controllo visivo esterno sistema di lubrificazione: livello olio 2 mesi 4 mesi
Controllo visivo esterno sistema di raffreddamento aria-acqua: controllo livelli liquido refrigerante, controllo livello e densità antigelo, controllo cinghie ventilatore radiatore, stato delle connessioni e dei tubi flessibili 2 mesi 4 mesi
Controllo visivo sistema di raffreddamento aria-acqua: ispezione condotti aria alle serrande 1 anno 1 anno
Controllo visivo sistema di scarico gas combusti: supporti e staffe di sostegno tubazioni e sezione delle tubazioni flessibili 6 mesi 6 mesi
Controllo visivo sistema di avviamento a batterie: livello e densità elettrolita 2 mesi 4 mesi
Controllo visivo sistema di avviamento ad aria compressa: pressione bombole di stoccaggio e tubazioni aria, scarico acqua di condensa dalle bombole 1 mese 2 mesi
Controllo visivo quadri elettrici: ispezione generale (compresi cunicoli, passerelle, ecc.), cavi soggetti a movimento/vibrazioni, scatole di derivazione, quadri di controllo, di potenza e sinottici, supervisione 2 mesi 4 mesi
CONTROLLO GENERALE E PULIZIA
Sistema combustibile: controllo funzionalità galleggiante serbatoio, prova della pompa di rabbocco combustibile tra serbatoi, prova della valvola di intercettazione gasolio 1 mese 4 mesi
Sistema combustibile: controllo eventuale presenza acqua nei serbatoi, pulizia filtri ed eliminazione morchie 4 mesi 4 mesi
Sistema di lubrificazione: controllo preriscaldatore olio e sistema di prelubrificazione, controllo sfiato vapori olio dal carter 4 mesi 4 mesi
Sistema di lubrificazione: cambio olio e filtri 1 anno 1 anno
Sistema di raffredamento aria-acqua: verifica portata aria al radiatore, controllo pompa/e acqua, prova riscaldatore acqua e relativo circuito, prova motorini elettrici serrande e relativi circuiti 4 mesi 6 mesi
Sistema di raffredamento aria-acqua: pulizia scambiatore di calore, pulizia esterna lato aria radiatore 1 anno 1 anno
Sistema di scarico gas combusti: controllo perdite, drenaggio condensa, isolamento parti calde 2 mesi 4 mesi
Sistema di scarico gas combusti: controllo eccessiva contropressione 1 anno 1 anno
Sistema di avviamento a batterie: pulizia e serraggio terminali, controlli caricabatterie e correnti di carica, sistema di caricabatterie rotante 2 mesi 2 mesi
Sistema di avviamento ad aria compressa: controllo efficienza compressore e relativi pressostati 2 mesi 4 mesi
Quadri elettrici: prova di funzionamento allarmi e blocchi 6 mesi 6 mesi
Quadri elettrici: controllo serraggio connessioni, prova interruttori e contattori di commutazione e relativi interblocchi, prova taratura relè 1 anno 1 anno
Quadri elettrici: prova di isolamento dei cavi 3 anni 3 anni
Motore: controllo e pulizia filtri aria, controlli regolatore di velocità 2 mesi 4 mesi
Motore: prova sistema di accensione, controllo taratura carburante, controlli pompa di iniezione ed iniettori, pressione e polverizzazione 1 anno 1 anno
Motore: controllo valvole-punterie e coppia di serraggio bulloni 3 anni 3 anni
Alternatore: controllo lunghezza, movimento ed accessori spazzole, superficie anelli 6 mesi 6 mesi
Alternatore: controllo diodi, scaricatore e resistore, rotore e statore, serraggio cavi, lubrificazione cuscinetti, eccitatrice, regolatore di tensione, sensori di temperatura statore e misura dei valori di resistenza di isolamento 1 anno 1 anno
PROVE DI FUNZIONAMENTO
Prove a vuoto 1 mese 6 mesi
Prove a carico 4 mesi 1 anno

Registro manutenzione impianti elettrici

Il registro di manutenzione degli impianti elettrici è un documento molto importante su cui vengono annotati tutti gli interventi di manutenzione eseguiti nel tempo.

Questo documento, che viene consegnato anche al Committente, accompagna l’impianto dalla sua messa in funzionamento ed è fondamentale per poter avere sempre sotto mano lo storico degli interventi svolti.

Il Registro periodico delle manutenzioni degli impianti costituisce, quindi, un vantaggio sia per i tecnici che per gli utenti finali, e garantisce, nel rispetto delle normative vigenti, l’efficienza ed il buon funzionamento dell’impianto elettrico. Si riducono i costi e si riducono i rischi legati alla sicurezza.

Perché rivolgersi a Global Sistemi

Perché siamo un’Azienda con al suo interno un team qualificato di elettricisti specializzati in impianti elettrici.

Perché utilizziamo la migliore tecnologia per il controllo degli Impianti, come per esempio la strumentazione fornita da Asita srl, Azienda riconosciuto a livello nazionale nella fornitura di Sistemi di Misura Avanzati.

Sistema Integrato Professionale per il collaudo degli impianti elettrici. Mod. AS5060
Sistema Integrato Professionale per il collaudo degli impianti elettrici. Mod. AS5060

Oltre agli interventi di assistenza classici, forniamo ai Clienti i controlli periodici necessari per Legge, compresa la compilazione della documentazione legata al registro periodico delle manutenzioni. Operiamo su tutto il territorio regionale, in particolar modo nelle province romagnole di Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini.

In base a quanto previsto dalle normative vigenti, provvediamo ad effettuare tutti gli interventi necessari affinché gli impianti dei nostri Clienti siano sempre i più sicuri ed efficienti.

Contattaci per saperne di più, saremo lieti di rispondere alle tue domande. I nostri sopralluoghi e preventivi sono sempre gratuiti.

Scrivici

oppure chiamaci

+39 0543 85 684

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top